“La gara a me piace molto, pur se ha caratteristiche che impongono molta cautela nell’affrontarla. Lo scorso anno, ad esempio, andai a corrente alternata, a tratti veloce ed a tratti meno bene, soprattutto dove era “pulito”. Ad onor del vero, anche l’anno prima feci parecchia fatica ad entrare in sintonia con il rally, vediamo quest’anno di invertire la tendenza. Non medito riscossa, perché sinora comunque abbiamo fatto vedere che abbiamo un gran potenziale di macchina, vorrei solo avere più fortuna. Spero che la Dea Bendata si accorga che si sono anche io!”